Hestetika è anche su Cafeyn

E’ disponibile anche la versione International in Inglese

 

Elenco dove è possibile trovare Hesteika

MILANO CITTA’

 

 

Ecco una preview di quello che troverete in questo numero

HESTETIKA Vol. 36 è IN EDICOLA E SU CAFEYN

È in edicola e sulla piattaforma digitale Cafeyn il numero 36 di HESTETIKA, il magazine che, nelle sue 180 pagine e gli oltre 30 articoli, raccoglie e racconta il nuovo che avanza nel mondo dell’arte e del design, dando visibilità alle eccellenze nei vari campi artistici con un occhio di riguardo ai nuovi talenti.

Il fil rouge di questo nuovo numero, il primo del 2020? I confini. Confini da superare, confini da abbattere, confini da ridefinire, confini da tracciare, confini da scoprire. Quindi anche confini nell’arte, nella creatività, nella vita di tutti i giorni.

In questo mondo, controverso per tante ragioni, ci portano, tra gli altri, Ronald Rael che ci parla di arte in uno dei confini politici più controversi di sempre, quello tra USA e Messico; Marica Innocente, che con la sua arte racconta di confini personali e sociali; il duo Masbedo, che gravitano, con i progetti che realizzano, attorno al concetto di “frontiera”, come l’ultimo presentato all’ICA di Milano dal titolo “Perché le frontiere cambiano”. Poi ancora Joline Blais e Jon Ippolito che con il loro “At the Edge of Art” si spingono oltre i confini dell’arte; Erica Campanella, fotografa, per la quale i confini sono tabù da superare; Bianca Burgo, anche lei fotografa, che con le sue opere porta lo spettatore a pensare a quale sia davvero il confine che separa realtà “vera” e realtà fotografata.

Le punte di diamante di questo numero sono sicuramente due: Edward Hopper, raccontato da una mostra, visitabile fino a maggio, alla Fondazione Beyeler di Basilea; Gianluigi Colin, storico esponente del giornalismo italiano che ci mostra la sua arte (manuale e digitale al contempo), la stessa che ha presentato a Parma con l’esposizione “Costellazioni familiari. Dialoghi sulla libertà”. Una dopo l’altra, poi, dieci opere dei fratelli Boga, ci mostrano la forma che prende il pensiero quando supera il gesto, quella degli Homini.

Continua la rubrica sulle parole chiave (a raccontarsi è Valentina De’Mathà), appaiono all’improvviso, tra le pagine, degli Avatar, vi verrà somministrato poi un avvincente questionario.

Per la sezione “Work In”, non potete perdere le interviste Silvia Paci, Elisa Muliere, Francesco Pacelli e Vito Elia.

Immancabili infine le rubriche: le ultime news dal mondo dell’arte, dei motori, degli orologi, dell’Hi-Tech.




Seguici su Instagram