Ecco il decimo numero di HESTETIKA, il magazine che raccoglie e racconta il nuovo che avanza nel mondo dell’arte e del design. Una nuova concezione di magazine che ha come scopo quello di dare visibilità alle eccellenze nei vari campi artistici.

Nelle sue 144 pagine e negli oltre 30 articoli, anche in questo numero Hestetika esplora l’arte in tutti i suoi aspetti e declinazioni: finanza, musica, design, moda, lusso, hi tech, architettura, viaggi; in questo numero, la cover story è un servizio fotografico, “Corpo e Metallo”, che mette in risalto il legame che unisce la forgiatura del metallo e l’arte; veicolo espressivo, i corpi nudi, algidi e perfetti delle modelle, in un impatto visivo ed emotivo intenso.

Tra i protagonisti di questo numero, Edvard Munch, “l’artista dell’angoscia” e simbolo e precursore dell’espressionismo, celebrato ora nella sua Oslo per i 150 anni dalla sua nascita con la più completa retrospettiva mai realizzata, fino al 13 ottobre 2013; a corollario, anche una timeline sulla sua lunga e travagliata vita e uno scorcio della capitale norvegese, con tutte le sue offerte artistiche, culturali e naturali.

Spazio anche alla grande pittura olandese del XVII secolo con la mostra “Vermeer e la musica: l’arte dell’amore e dello svago” presso la National Gallery di Londra, in cui si analizza lo stretto rapporto fra la musica e l’arte pittorica del tempo.

Altre mostre al centro dell’attenzione di questo numero: la Fondazione Cartier per l’Arte Contemporanea ospita fino al 29 settembre le serafiche ma affascinanti sculture della solitudine dell’australiano Ron Mueck; “Sky Arts Ignition: Memory Palace”, un’esibizione multimediale presso il V&A che unisce venti artisti a un racconto di Hari Kunzru ambientato in una Londra futuristica dove è è proibita “l’arte della memoria”; “Saints Alive” di Michael Landy, fino al 24 novembre presso la National Gallery, dove sculture enormi e interattive propongono un’originale e interessante nuova “agiografia”. Art Dubai è invece la prima fiera internazionale d’arte del medio oriente asiatico, un vero punto di incontro unico fra Oriente e Occidente, mentre non poteva che essere invece Cremona, la culla della liuteria italiana, a ospitare la mostra “8 variazioni per Stradivari”, dove il celeberrimo violino viene rivisto e reinterpretato in una grande varietà di forme artistiche.

Presente un esclusivo faccia a faccia con Natalie Curtis, figlia di Ian (ex voce nonché simbolo dei Joy Division, fra le più amate band new wave di sempre), ora fotografa apprezzata e stimata; spazio anche all’estro italiano, con l’eclettica artista e designer Daniela Forcella e le sue opere colorate, allegre e ironiche. Proseguono le interviste con il fotografo americano Barry Rosenthal, che si addentra fra paludi e spiagge per trovare i modelli delle sue opere; lo scrittore e docente Luca Beatrice in occasione dell’uscita del suo ultimo libro “Sex”, dove si indaga il rapporto fra arte ed eros, e la food stylist Roberta Deiana, che ci indica preziosi consigli su come presentare nel modo migliore i nostri manicaretti.

Non manca uno speciale reportage in loco su come Tokyo si sta preparando, speranzosa, all’eventuale assegnazione delle Olimpiadi del 2020, per un bis storico (dopo Londra), tra design, architettura, moda, cibo e sport. Il tutto, ovviamente, all’insegna dell’avanguardia e, allo stesso tempo, del rispetto dell’ambiente.

Immancabili infine le rubriche, dedicate ai motori (Mercedes Classe S), ai gadget, agli orologi e all’Hi Tech, oltre alle ultime news sul mondo dell’arte (fra cui un focus sulla LAW, la London Art Week, evento che ha unito per la prima volta Master Paintings Week e Master Drawings e Sculpture).

1. DEFINITIVA WILLOX-795x300

Seguici su Instagram