Numero 11 per HESTETIKA, il magazine che Nelle sue 144 pagine e negli oltre 30 articoli raccoglie e racconta il nuovo che avanza nel mondo dell’arte e del design, dando visibilità alle eccellenze nei vari campi artistici.

La cover story è uno speciale sul movimento surrealista e che ripercorre le visioni artistiche di personalità come Alberto Giacometti, Henry Moore, Hans Arp, Man Ray, Max Ernst.

Tra i protagonisti, Balthus, la cui retrospettiva, una delle più importanti in assoluto, impreziosirà le sale del Metropolitan Museum of Art di New York con il genio e la provocazione del celebre pittore; Charlotte Perriand è invece una delle designer più acclamate dell’epoca moderna: alcune sue opere sono esposte alla Downtown Gallery di Parigi e ci permettono di ripercorrere il suo lungo e prolifico percorso artistico negli anni trascorsi in Giappone; faccia a faccia inoltre con l’universo del pluripremiato chef Gianluca Fusto, pasticciere e artista del dessert, emblema del gusto come forma d’arte.

Fra le mostre al centro dell’attenzione: “Facing the modern: The portrait in Vienna 1900” presso la National Gallery, dedicata al ritratto nella Vienna del XX secolo, con artisti come Gustav Klimt, Egon Schiele e Richard Gerstl; “New Photography in Korea”, presso la Galleria Paris-Beijng di Bruxelles ospita invece 17 giovani fotografi in grado di ritrarre il loro paese, la Corea, sotto molteplici e affascinanti aspetti.

Molte le interviste presenti: Marta Monteiro è una quotata illustratrice portoghese che appositamente per Hestetika ha realizzato una nuova illustrazione; Scot Sothern, capace di ritrarre la decadenza dell’epoca moderna attraverso i suoi scatti fatti per scioccare; Carl Warner invece ritrae corpi moltiplicati nel paesaggio, in un effetto visivo che crea stupore; spazio anche all’estro italiano, con Sandra Casagrande e Roberto Recalcati, giovane coppia di artisti fra i più interessanti del panorama artistico contemporaneo; Marillina Fortuna presenta la sue originali composizioni artistiche create con i rifiuti del mare; Franz Wilhelm Preis, medico chirurgo milanese di origini austriache e artista figurativo, ci illustra quanto i due ambiti non siano in realtà così distanti; il tirolese Johannes Stöetter è invece uno dei più celebri rappresentanti dell’arte del bodypainting, mentre il giovane Michele Melazzini è un prolifico e vulcanico progettista di prodotto.

Per la rubrica “Arte pubblica”, viaggio a Naoshima, piccola isola del Giappone, da quasi trent’anni votata all’arte contemporanea. Immancabili infine le rubriche: le ultime news dal mondo dell’arte, motori, gadget, orologi, Hi Tech.

Cover_White2

Seguici su Instagram