Ecco una preview di quello che troverete in questo numero

HESTETIKA N. 19 è IN EDICOLA E SU APPLE STORE

GIACOMETTI, SPECIALE AZERBAIJAN, MONET, MIRÓ

È in edicola, su Apple Store e Google Play, il numero 19 di HESTETIKA, il magazine che, nelle sue 180 pagine e gli oltre 30 articoli, raccoglie e racconta il nuovo che avanza nel mondo dell’arte e del design, dando visibilità alle eccellenze nei vari campi artistici con un occhio di riguardo ai nuovi talenti.

La cover story è dedicata ad Alberto Giacometti: il mito dell’artista elvetico, alla vigilia dei 50 anni dalla sua scomparsa, continua a crescere, sia per la richiesta del pubblico che per l’attenzione dei collezionisti e dei magnati d’arte di tutto il mondo, come dimostrano le recenti aste che hanno battuto ogni record. Hestetika ospita un accurato approfondimento che parte dalle sue origini nel paese di Stampa fino alle ultime mostre a lui dedicate, da Le Fonds Hélène et Édouard Leclerc a Landerneau alla National Portrait Gallery di Londra, e che vede protagonisti curatori ed esperti per illustrare le sfaccettature della sua vita e della sua essenza, umana e artistica.

Un altro speciale di questo numero è dedicato invece all’Azerbaijan e alla sua cultura, sorprendente e in gran parte ancora da scoprire. Il viaggio nel Paese caucasico, crocevia fra Occidente e Oriente, inizia inevitabilmente dall’apprezzatissimo padiglione a Expo 2015, pronto a fine esposizione a essere trasportato nella capitale azera. Il focus sull’Azerbaijan prosegue poi con un viaggio nei suoi migliori musei e con la sua quinta partecipazione alle Biennale d’Arte di Venezia, dove due mostre celebrano le voci di artisti che trattano di questioni sociali, di politica ed ecologia di rilevanza globale.

Fra le migliori retrospettive di questi giorni, si passa da Claude Monet alla GAM di Torino, dove sono esposti i capolavori del padre dell’impressionismo provenienti dalla collezione del Musée d’Orsay di Parigi, a Joan Miró alla Kunsthaus Zürich, che propone una lettura della sua intera produzione artistica, a partire dalla pittura murale. Imperdibile anche alla Royal Academy of Arts di Londra la personale del più famoso e stimato artista cinese contemporaneo, Ai Weiwei. Ed è proprio un focus alla scoperta della Cina di oggi a rivelare le nuove opportunità non solo economiche, ma anche culturali e artistiche, che possono derivare dai nuovi intrecci con l’Occidente e in particolare con l’Italia, come emerge dalle interviste a personaggi di spicco della cultura e dell’arte cinese.

L’occhio attento e curioso di Hestetika si posa su alcuni degli altri artisti stranieri più interessanti del nostro tempo, come l’architetto-designer londinese Thomas Heatherwick, in mostra presso il Cooper Hewitt di New York, la fotografa francese Catherine Théry, che ha reinterpretato i grandi classici dell’arte con protagonista la Barbie, Esther Levigne e i sogni che prendono forme sulle sue tele.

Tornando invece in Italia, si prosegue con incontri vis a vis per capire la poetica di Alfredo Rapetti Mogol, in arte Cheope, fra tele e parole; di Corrado Levi, esempio vivente di talento, generosità e umorismo; di Paolo De Cuarto, che ama far rivivere le immagini delle vecchie réclame con le sue opere attraverso una sorta di ricerca archeologica; di Elisa Bertaglia e della sua pittura evanescente e onirica; dell’artista italo-russo Marc Kalinka con il suo spiccato estro nell’interazione tra i media. Non mancano anche un prezioso omaggio a Missoni presso il MA*GA di Gallarate e un’intervista a Domenico Fucigna, rappresentante italico del cool-hunting, ossia la capacità di prevedere le tendenze del domani, anche nell’arte e nel design.

Immancabili infine le rubriche: le ultime news dal mondo dell’arte, motori, orologi, Hi-Tech.

 

 

 

 

 

Seguici su Instagram