Ecco una preview di quello che troverete in questo numero

 

HESTETIKA N. 23 è IN EDICOLA E SU APPLE STORE:

CHRISTO, HOKUSAI, DE CHIRICO E LE CONTAMINAZIONI NELL’ARTE

 È in edicola e su Apple Store il numero 23 di HESTETIKA, il magazine che, nelle sue 180 pagine e gli oltre 30 articoli, raccoglie e racconta il nuovo che avanza nel mondo dell’arte e del design, dando visibilità alle eccellenze nei vari campi artistici con un occhio di riguardo ai nuovi talenti.

Centrale nel numero di ottobre è lo speciale dedicato alle contaminazioni nell’arte dal titolo “Esagerare ed esasperare” con l’intervista esclusiva a Umberta Gnudi Beretta, proprietaria dell’isola di San Pietro sul lago d’Iseo, dove Christo ha realizzato il The Floating Piers, attrazione artistica e turistica dell’estate appena trascorsa. Seguono  le interviste a Carsten Holler, realizzatore dell’ArcelorMittal Orbit, l’opera d’arte pubblica più grande della Gran Bretagna, Richard Serra, scultore americano, Andrea Hasler, altra scultrice che ha fatto del rosa carne il colore prediletto per le sue opere. Poi ancora S.O.B., che realizza gonfiabili monumentali, lo svizzero Roger Weiss le cui opere ritraggono donne forte e imponenti ma allo stesso tempo morbide e carnose e, infine, Paolo Troilo, pittore che dipinge su tela il corpo, stavolta maschile, solo con le sue mani senza gli strumenti propri dell’arte.

Risaltano due nomi su tutti in questo numero di Hestetika: Giorgio de Chirico e Hokusai. Per il primo, a parlare è Lisa Sotilis, assistente del pittore, scultore e scrittore italiano. Per il secondo, la professoressa Rossella Menegazzo, curatrice della mostra “Hokusai, Hiroshige, Utamaro – Luoghi e volti del Giappone che ha conquistato l’Occidente”, che si svolgerà fino al 29 gennaio prossimo al Palazzo Reale a Milano.

Grande attenzione è stata riservata alla prima mostra nel Regno Unito su Caravaggio, “Beyond Caravaggio”, e all’arte spirituale tibetana Thangka.

Di forte spessore i nomi di artisti quali Giovanna Lacedra, la cui sensibilità le ha permesso di comunicare attraverso l’arte, e William Kentridge con la sua monumentale opera a Trastevere. Poi ancora l’ozio creativo di Giuliano Tomaino, i gioielli di Isabella del Bono e i giovani designer Alberto Brogliato e Federico Traverso.

Da non perdere, come sempre, anche la “selezione Hestetika”. Per questo numero, numerosi faccia a faccia con Beatrice Spadea che con materiali sempre diversi e particolari realizza volti e personaggi di grande impatto scenico; Ege Islekel che dà nuova vita a famosi dipinti grazie alla tecnica dei collage digitali; Nazzarena Poli Maramotti, artista affezionata alla tradizione ed emigrata dall’Italia a Norimberga.

A chiudere il numero, infine, due artisti, Marco dal Cin e Giulia Maglionico: il primo comunica l’inquietudine umana con disegni contaminati da inserti di altri materiali come la carta di giornale, la colla, le pitture edili; la seconda, al contrario, con pittura, grafica e disegno mostra la sua arte ironica e arguta reinterpretando il mondo umano e animale.

Immancabili infine le rubriche: le ultime news dal mondo dell’arte, motori, orologi, Hi-Tech.

Cover_Oro

Seguici su Instagram