È in edicola dal 2 liglio il sesto numero di HESTETIKA, il magazine che raccoglie e racconta il nuovo che avanza nel mondo dell’arte e del design. Una nuova concezione di magazine che ha come scopo quello di dare visibilità alle eccellenze nei vari campi artistici.

Nelle sue 144 pagine e negli oltre 30 articoli, anche in questo numero Hestetika esplora l’arte in tutti i suoi aspetti e declinazioni: finanza, musica, design, moda, lusso, hi tech, gusto, architettura, viaggi; in questo numero, la cover story è dedicata allo scultore Auguste Rodin, l’indiscusso “dominatore della pietra”.

In copertina, l’opera “Le Baiser” (1882 circa), rappresentativa della sua unica capacità di saper modellare le passioni amorose.

Un altro protagonista indiscusso di questo numero è Leonardo da Vinci: in assoluta esclusiva per Hestetika, viene presentato “Domeneddio Putto”, un disegno inedito del genio italiano proveniente da un collezionista privato, un vero capolavoro che raffigura Cristo bambino, Maria, Giuseppe, San Giovannino Battista e l’agnello, in un complesso che anticipa temi canonici futuri.

I disegni anatomici di Leonardo sono invece il fulcro centrale della mostra presso la Queen’s Gallery di Londra, in una prospettiva da scienziato dall’importanza inedita per il pubblico.

All’interno un esclusivo speciale su Tom Dixon, designer creativo e geniale recentemente protagonista al MOST di Milano con le sue opere e installazioni; non mancano anche interviste ad artisti di primo piano come Rafael Herman, fotografo israeliano, e Raul Gabriel, maestro dell’arte visiva; per il fashion, il focus è puntato sul giovane (ma già quotato) stilista Gianluca Saitto, protagonista coi suoi abiti ricamati di un servizio fotografico da fiaba nella splendida cornice di Palazzo Madama di Torino; a tu per tu anche con Daniel Johnston, artista poliedrico fra musica e arte visiva, con Rita Soccio e la sua arte strettamente legata all’etica e con tre giovani designers carioca pronti a stupirci con le loro creazioni, grazie al progetto Brasil.it. Lo studio Traversi Traversi associati di Bergamo ci mostra la sua idea di architettura trasparente e leggera, applicata a opere come il nuovo ospedale Giovanni XIII di Bergamo; tempo anche di Olimpiadi, momento clou non solo per lo sport ma anche per arte, design, fashion, fra gadget e curiosità, il tutto raccontato in uno speciale dedicato; affascinante e futuristico, infine, il vestito Mechapolypse progettato da Nange Magro, modificabile… con il pensiero!

Immancabili anche le rubriche, dedicate agli occhiali, ai motori (Renault), agli orologi e all’Hi Tech, oltre alle ultime news sul mondo dell’arte.

Cover_White2

Seguici su Instagram