Boga’s Space: il primo appuntamento con Marco Lodola

Boga’s Space: il primo appuntamento con Marco Lodola

Inaugurato a Milano il Boga’s Space. Un luogo speciale nel centro di Milano che ha come obiettivo quello di diventare un punto di riferimento per l’arte e la cultura.

Una location prestigiosa immersa all’interno di un villa liberty, realizzata all’inizio degli anni venti, da Galileo Chini, artista e decoratore fiorentino famoso per avere realizzato nel 1911, su incarico del Re Rama V, il grande apparato decorativo del Palazzo del Trono, l’Ananda Samakhom Throne Hal a Bangkok in Thailandia.

Uno spazio colmo e denso di arte, storia, design e tecnologia che apre le sue porte alla cultura con l’obiettivo di diventare un luogo d’ispirazione dove fare incontrare e nascere relazioni attraverso idee e proposte concrete.

Il primo appuntamento del ciclo di iniziative del BOGA’S SPACE è con Marco Lodola, l’artista visionario che con le sue sculture luminose è riuscito a dare luce al pop.

Nato in Provincia di Pavia nel 1955, ha studiato all’Accademia di Brera e a quella di Firenze. Negli anni ’80 fonda e si avvicina molto al movimento del Nuovo Futurismo sostenuto da Renato Barilli, inizia così una rigogliosa carriera artistica che lo vede protagonista in molteplici esposizioni in ogni parte del mondo (Italia, Pechino, Hong Kong, Singapore, New York). Collabora con importanti musicisti come Max Pezzali, Jovanotti e realizza anche scenografie per teatro, cinema e televisione.

Lodola è un artista di fama internazionale, molto apprezzato dal pubblico per il suo inconfondibile stile Pop che unisce arte, musica, cinema e design. Le sue opere ed in particolare le sculture luminose in perspex e neon, composte da colori vivaci e di sagome ben definite, riportano i caratteristici soggetti prediletti dall’artista: Pin Up, Vespa, automobili, e noti personaggi dello spettacolo e sport.