Luoghi ed esperienze tra arte contemporanea, economia e territorio Cosa significa essere curatore?  Prendersi cura di qualcosa? Da dove si parte? Cosa è bene sapere? Come costruire un progetto di arte contemporanea? Quale ruolo rivestono le fiere d’arte contemporanea all’interno della società? Sono queste alcune delle domande intorno alle quali ruoterà e si interrogherà la quinta edizione di ‘Da grande farò il curatore’, il workshop dedicato alla curatela e alla progettazione culturale proposto da Asilo Bianco il 22, 23 e 24 marzo presso Villa Nigra a Miasino (Lago d’Orta, NO).

Un corso per imparare a fare il curatore. E lo si impara da chi e con chi lo fa di mestiere: curatori, direttori artistici, professionisti del mondo dell’arte, artisti, imprenditori. Il tutto con la consapevolezza di quello che diceva uno dei più grandi curatori del ‘900, lo svizzero Harald Szeemann: “La cosa più importante della curatela è farlo con entusiasmo, amore e un po’ di ossessività”.


Programma:

Venerdì 22 marzo
21.00 Saluti del Sindaco di Miasino – Benvenuto di Asilo Bianco
21.15 Emanuele Montibeller – Direttore artistico Arte Sella
         Arte e Natura- La cura del Paesaggio
21.45 Elisa Fulco- Curatrice
         Art & Social Change: il cambiamento a base culturale

Sabato 23 marzo
09.30: Introduzione alla giornata di lavoro – Asilo Bianco
09.45 Velasco Vitali – Artista
         La Salute dell’arte
10.30 Ilaria Bonacossa – direttrice Artissim
11.15 Coffee break
11.30 Giorgio Verzotti – Critico d’arte e curatore
         Esperienze curatoriali fuori e dentro i musei
12.15 Nicoletta Rusconi – Art dealer, curatrice, gallerista
         I.D.E.A. (Independent Domus Exhibiting Art)
13.00 Pausa Pranzo
14.30 Marco Tagliafierro; Massimo Giovanardi – Giovanardi Spa
         10×100 dieci artisti si relazionano con il centenario di un’azienda
15.15 Carlo Sala – Curatore Fondazione Fabbri e docente al Master IUAV in Photography
         L’immagine che interroga
16.00 Tavola rotonda
17.00 Chiusura dei lavori della giornata

Domenica 24 marzo

9.30 Introduzione alla giornata di lavoro – Asilo Bianco
9.45 Lorella Giudici – storica dell’arte, docente 
       Vademecum di una mostra
10.30 Umberto Cavenago – Artista;
Marco Panizza – direttore Premio Suzzara
La sperimentazione del 50^ Premio Suzzara
11.15 coffee break
11.30 Valerio Dehò – critico e curatore indipendente
         Un intellettuale chiamato curatore
12.15 domande e interventi dei partecipanti
12.30 Pausa Pranzo
14.00 Bianca Tresoldi – lighting designer
         LO SPAZIO DELLA LUCE. La luce come mezzo metabolico-spaziale nella qualificazione di contesti espositivi per l’arte contemporanea
14.45 Benedetta Baraggioli – consulente fundraising e progetti culturali
         Dal dire al fare. Quando un’idea diventa un progetto concreto e sostenibile per la comunità locale
15.30 Paola Bertinotti – consulente progetti culturali
         Francesca Gattoni – curatrice
         Villa Nigra. Cultura e Impresa per lo sviluppo di un territorio liquido
         Storia di un progetto tra visioni, fallimenti e successi
16.15 Visita a Villa Nigra
16.30 Chiusura dei lavori

Costo iscrizione: 150 € (compresa tessera dell’Associazione Asilo Bianco)
Per chi ha già partecipato a una delle edizioni precedenti è previsto uno sconto di 25 €
Per info e iscrizioni: segreteria@asilobianco.it – 320 9525617

Tag

Villa Nigra