LAF è un progetto pittorico basato su forme geometriche e studi di colore, risultato della passione della designer Lucia Andrea Forni per la grafica, le arti manuali e gli spazi architettonici.

E’ una ricerca continua sul cambiamento degli spazi attraverso il disegno. La passione per le arti decorative di Giò Ponti è stata sicuramente fonte di ispirazione per le forme che caratterizzano i diversi artwork della designer, che lavora sull’astratto, mostrando una dedizione alla forma triangolare, sempre presente in sfaccettature differenti.

Il progetto mira ad una ricerca visiva che porta lo spettatore a percepire lo spazio architettonico in modo differente, a vivere emozionalmente gli spazi quotidiani attraverso il semplice uso del colore e delle linee. Ogni progetto è studiato ad hoc per lo spazio preso in considerazione, e sposa un equilibrio visivo e cromatico tra esso e gli elementi geometrici dipinti.

Fanatica dei soffitti, la designer è influenzata dall’esigenza di dipingere quella superficie spesso dimenticata e messa in secondo piano, e che per lei rappresenta l’equilibrio visivo tra disegno e superficie bianca verticale in uno spazio interno quotidiano.
Lucia Andrea Forni classe 1986, vive a Milano. Si laurea in Design degli Interni al Politecnico di Milano con una tesi sulla progettazione di un’installazione sonora come forma di architettura effimera. Consegue prima un diploma in comunicazione visiva presso la Bauer di Milano. Dopo aver lavorato a Londra per il marchio Bulthaup, torna in Italia
dove lavora come designer di interni e grafica per differenti clienti. Ha collaborato come set designer per diversi marchi tra cui Pinko, Urban Mag, Mauro Grifoni, Reset!, e come grafica per Iuter. Nel 2012 inizia a sperimentare e lavorare su LAF, un progetto grafico/architettonico di dipinti su intonaco, che rappresenta il punto d’incontro tra la
passione per la grafica, l’architettura e le arti manuali. Nel 2013 collateralmente fonda Crazy4turbans, marchio di turbanti.

www.laflaf.it

laf3

laf2

 

Pics by: Elena Lattanzi

(cs)

Tag