MEMORIE DI EQUILIBRIO // AMY D ARTE SPAZIO MILANO

MEMORIE DI EQUILIBRIO // AMY D ARTE SPAZIO MILANO

Il presidente di Nestlè ,l’austriaco Peter Brabeck , ha dichiarato :“ l’acqua non è un diritto umano , è una necessità che si paga . E’ contrattabile come i salari .

Occorre trasformare l’acqua in un moderno prodotto di mercato con un suo prezzo “.Abel Gruz Gutièrrez , fondatore dell’associazione “Peruanos sin agua “con il progetto Atrapanieblas da Limaribatte : “el agua ahora si’ es de todos” .

Due voci differenti su un tema forte ; la corsa all’oro blu.

La galleria AMY D Arte Spazio presenta il nuovo progetto economART per la stagione espositiva 2015 .

Nel 2012 “Fame di terra” ha trattato di “Land Grabbing”, oggi, nel 2015, con “Memorie di equilibrio” di Water Grabbing .I due fenomeni sono facce della stessa medaglia, interdipendenti: una nuova forma di efferato colonialismo . Gli investitori internazionali comprano terre e acqua in egual misura , una volta ottenuta la terra devono garantirsi l’accesso diretto a fonti idriche, soprattutto per il tipo di coltura e per il tipo di business che portano avanti: l’agrobusiness .

I cambiamenti climatici sono alla base di progetti ,testimonianza reale e anche denuncia delle N.S responsabilità individuali.

Tutto questo è: “Futuristic Archaelogy “ progetto creato in Mongolia , dall’artista coreano Daesung Lee .

“Ho avuto l’idea di realizzare una collezione museale con persone vive, ispirandomi alle popolazioni nomadi del deserto della Mongolia , destinate a scomparire” . Egli parla del rapporto tra desertificazione e nomadismo e di come questo rapporto si è trasformato radicalmente in questi ultimi anni, tanto da spingere l’artista a creare sorte di scenografie archeologiche, le stesse che Lee immagina esposte nei musei del futuro . Daesung Lee, classe 1975, premio Sony World 2013 con” Ghoramara “ progetto sui profughi ambientali ,presenta per la prima volta in assoluto in Italia “Futuristic Archaelogy” .

“Sintesi “ 2014 dell’artista veneto Mattia Novello , classe 1985 , pannello termoisolante di Aeropan ( Aerogel e polipropilene ) dell’americana AMA Composites declinato a gioco del labirinto.

“Il gioco è istintività, casualità, competizione . Controllando una goccia d’acqua colorata tra i vari ostacoli si confida nel proprio istinto e centrando la buca , la casualità colorerà un foglio di carta posto nel cassetto. (azione performatica = opera che diventa).” L’artista è stato il protagonista assoluto di “ The Transparent Dream” maggio 2014 , progetto economART sull’introduzione di nanotecnologie in Arte Contemporanea. Con “Peso piuma” 2014 ha creato il primo lavoro al mondo in aereogel di grafene .

“Sinfonia : Numero………..” di Manuel Felisi .Il suono dell’acqua, dedicata alla musicalità della pioggia . Un pianoforte che, con unparticolare sistema verra suonato dall’acqua e non dalle mani. Opera potentemente entropica .

“ Peru ….Atrapanieblas “ progetto fotografico di Mirko Cecchi . Arte come conoscenza e possibilità di soluzioni , per chi come a Lima vive l’inquinamento e la mancanza di acqua come emergenza quotidiana .

“ Vita liquida “ di Lia Pascaniuc . 90% di acqua = medusa creatura marina nel vuoto assoluto di una spazialità condivisa , Tecnologia olografica effetto 3d.

STREAMCOLORS ( Giacomo Giannella & Giuliana Geronimo ).Forme nuove di visual e di storytelling unendo tecnologia gaming ed animazione 3d e altri ancora.

Eccellenze artistiche e sperimentazione tecnologica avranno grande visibilità all’interno di AMY D Arte Spazio che traghetterà questo progetto all’EXPO 2015 e successivamente al Festival Della Scienza di Genova .

“ Memorie di equilibrio “ & l’ameba ……. figuranti in trasformazione.

Artisti partecipanti

Daesung Lee

Mattia Novello

Mirko Cecchi

Manuel Felisi

Lia Pascaniuc

Diamante Faraldo

Streamcolors ( Giuliana Geronimo& Giacomo Giannella )

 

Comitato scientifico & partner

Festival della Scienza di Genova

Politecnico di Milano

Unisa di Salerno

Tor Vergata

AMA s.p.a

NANESA

Hestetika

 

MEMORIE DI EQUILIBRIO

water & land GRABBING

Progetto economART di Anna d’Ambrosio

AMY D Arte Spazio

Via Lovanio 6, Milano

www.amyd.it

19 Marzo -08 aprile 2015

Opening 19 marzo ore 18.30

 

IVbjBaZ39QjaGFNpgRiT5THiwfyEf3MsCzJjrTiM1wJtvRerqTuf6w-M2Sw4y8XsmNTYULCBIMr5XRtSqccn87QxyifZkPDoHhxJ3aC5MANYhSdK5WshDshFBTeI-T2DGRSEtSxbVTaDPIu84udlOVMPSUVFZi5Y8Sn6vY8F1gkQXDdn6qmzb1933IvO7rHdVEolrRaRZSqv8EbWSPnsAV

 

(cs)