Questo non è il tipico video, né la tipica canzone dell’estate. È qualcosa di più. È una chiamata alla creatività, a essere e a credere in te stesso, a liberare l’artista che hai dentro, a fare quello che sai fare meglio e, soprattutto, a farlo senza paure.

Aleesha e il produttore Alizzz (responsabile di una buona parte delle hit di C. Tangana) sono partiti da questa premessa per creare questo pezzo
musicale per Desigual. Il video, girato in 72 ore a Miami per Desigual Colour House, è servito da catalizzatore pe liberare la creatività dei protagonisti, in cui ognuno interpreta quello che sa fare meglio per “mostrare l’artista che c’è dentro ognuno di noi”.

Nasce così un progetto creativo, liberatore, bello, diverso, atipico, raro, unico, ineguagliabile.

Aleesha Rose ha deciso di abbandonare Ibiza, la sua terra natia, per lavorare a Barcellona mentre si fa strada nel mondo della musica. Lì ha iniziato
a produrre le sue canzoni in modalità fai-da-te, incidendo e componendo a casa sua, con il solo aiuto della sorella.
Quando ha compiuto 20 anni, ha deciso con forte convinzione di lasciare il lavoro per dedicarsi a tempo pieno al suo sogno:
la musica. Oggi è considerata una delle voci da seguire per l’R&B spagnolo e presto la vedremo partecipare a festival del calibro di Sónar e Primavera Sound. Aleesha è stata scelta per dare voce, anima e spirito a questo pezzo audiovisivo che funziona come un patchwork, unendo energie diverse con la promessa di essere se stessi.

UN CASTING ECLETTICO
La sfaccettata Miranda Makaroff ha partecipato a questo video, mostrando la sua palette di colori particolare a colpi di pennello; l’artista catalana Blanca Miró Skoudy ha creato un universo ipnotico, in cui l’antimodella Marina Guindi si muove tra reale e irreale; la regina della body art
Claudia Sahuquillo ha reinterpretato il logo iconico di Desigual fino a trasformarlo in due figure umane. Proprio così, essendo
loro stessi, hanno partecipato artisti e influencer del calibro di Jedet, Laura Vandall, Elena Bonamico, Martina Pinto, Alisa Ueno, Ayano Sasaki, Kira Abi Rafeh e Kaya Holl.

DESIGUAL COLOUR HOUSE O COME UNIRE 15 ARTISTI IN UN SOLO SPAZIO
In occasione dell’Art Basel Miami 2018, è stato creato Desigual Colour House, uno spazio di cocreazione dove poter unire diverse
personalità creative e dar sfogo a ogni tipo di disciplina. Sin dal 1984 Desigual ha dato forza alla creatività e ha voluto servire da piattaforma per
ogni tipo di creativi, sia emergenti sia consolidati, seguendo la convinzione e la filosofia che tutti siamo artisti.

 

Tag

Aleesha Desigual Marina Guindi