Giovedì 24 gennaio ha inaugurato DERIVA allo Spazio San Celso, mostra site specific di Francesca Mussi e John Mirabel. Punto di arrivo di un percorso maturato nel tempo e che ha impegnato gli artisti fino agli ultimi giorni.

Le riflessioni che si volevano suscitare sono arrivate dirette al pubblico in un momento in cui di “deriva” si sente parlare spesso. È stata compresa la duplice valenza di questa parola che si connette al passato, all’origine e allo stesso tempo ci fa pensare alla perdita di una rotta.

Il progetto prevedeva in principio due principali installazioni ed elementi di connessione (“Littoral” e “Chewing gum”) ma, lungo il periodo di residenza diurna, che precede l’inaugurazione, è nato il video “Camminata sulle acque” di 1’40’’ in formato verticale in collaborazione con Fabrizio Stipari, e “Permutazioni”, un’installazione di opere realizzate con la tecnica Gum print che rappresentano, con grande lirismo cinematografico, la finestrella al centro dell’altare dell’XI secolo.

Due artisti approdati a una sintesi, a un centro, a un ordine che il luogo ha naturalmente offerto ai loro occhi.

Gli obiettivi sono stati raggiunti su due fronti: da una parte sono riusciti con le loro installazioni a creare un dialogo armonioso con il luogo, dall’altra sono stati in grado di lavorare in due in piena collaborazione senza prevaricazioni. L’equilibrio d’insieme è evidente.

“Grazie a questa esperienza”, dicono Francesca e John, “siamo approdati a una nuova metodologia nella creazione di opere che, dicono, utilizzeremo anche per i prossimi progetti”.

 

Tag

Francesca Mussi John Mirabel