Hestetika è anche su LeKiosh

logo-lekiosk

 

Elenco dove è possibile trovare Hesteika

MILANO CITTA’

Ecco una preview di quello che troverete in questo numero

HESTETIKA N. 30 è IN EDICOLA E SU LEKIOSK:
LA MOSTRA “BACON-GIACOMETTI” ALLA FONDAZIONE BEYELER DI BASILEA, IL POETA PITTORE FILIPPO DE PISIS  E UNO SPECIALE SUL CORPO E LE FORME NELL’ARTE

È in edicola e sulla piattaforma digitale LeKiosk il numero 30 di HESTETIKA, il magazine che, nelle sue 180 pagine e gli oltre 30 articoli, raccoglie e racconta il nuovo che avanza nel mondo dell’arte e del design, dando visibilità alle eccellenze nei vari campi artistici con un occhio di riguardo ai nuovi talenti.

Hestetika è una creazione mutevole, tra le pagine del magazine (che in questo numero sono più corpose) si sente la passione di chi questo giornale l’ha creato, l’ha progettato, l’ha curato, infine lo ha scritto. Hestetika cambia spesso, come cambiano i corpi e le forme, concept al quale è dedicato lo speciale di questo numero. A raccontare il corpo e le forme nell’arte ci hanno pensato le storie e i progetti de i Santissimi, Marco Pietracupa, Ellen von Unwerth, Danilo Martinis, Heather Hansen, Christian Zucconi, Ernesto Morales, Ni Li, SantaSeveso. Ma anche la mostra su Egon Schiele e Francesca Woodman al Tate Liverpool e “Like Life: Sculpture, Color, and the Body (1300–Now)” in programma al MET di New York.

A queste poi si aggiungono “Nascita di una nazione” a Palazzo Strozzi a Firenze che vede per la prima volta riunite assieme opere emblematiche del fermento culturale italiano del secondo dopoguerra, gli anni del cosiddetto “miracolo economico”, e “Dancing with myself” a Palazzo Grassi a Venezia che indaga l’importanza primordiale della rappresentazione di sé nella produzione artistica.

La mostra delle mostre raccontata in questo nuovo numero di Hestetika è senz’altro “Bacon-Giacometti” alla Fondazione Beyeler di Basilea. Tra le prime pagine, oltre al racconto dell’esposizione, non perdete i profili artistici dei due Maestri, che hanno scelto la figura umana come oggetto e soggetto principali nella costruzione delle proprie opere. La personalità di spicco che si è scelto di condividere con voi è invece quella del poeta pittore Filippo De Pisis, sicuramente uno tra i maggiori interpreti della pittura italiana della prima metà del Novecento.

Da non perdere anche le interviste agli Orticanoodles, duo artistico che con i propri murales ha colorato l’anima del quartiere Ortica di Milano e agli artisti della “selezione Hestetika”: Romana Londi, Filippo Cristini, Matteo Tenardi, Dario Maglionico

Immancabili infine le rubriche: le ultime news dal mondo dell’arte, dei motori, degli orologi, dell’Hi-Tech.

Seguici su Instagram